Onora il padre e la madre

il

Onora il padre e la madre

19/03/2008

Andy e Hank sono due fratelli che non se la passano tanto bene. Decidono allora di rapinare una gioielleria, per il solito vecchio sogno di pareggiare i conti e dare una svolta alla propria vita.

Ovviamente non ci si improvvisa rapinatori, e tutte le cose che sarebbero potute andare male, inesorabilmente ci vanno.

A questo punto la situazione già delicata dei due protagonisti si aggrava ulteriormente, le tensioni familiari si esasperano fino ad una conclusione che non poteva essere lieta.

Come ha brillantemente sintetizzato la vecchia davanti a noi dopo due ore di film: “Alla fine, praticamente, il padre uccide il figlio.”

La morale è che anche quando le cose vanno male, stai tranquillo che possono sempre andare peggio.

E che se vuoi fare una rapina, è meglio se te la fai da solo.

Mi aspettavo un film serio, una specie di giallo, coi controcoglioni. niente canzoni. niente cartoni. niente spade laser. Bello solido.

Grosso modo ci siamo. Forse anche un po’ troppo solido. Quasi pesante, diciamo. Dura un paio d’ore e i ritmi non sono certo serrati. Alla fine c’ho messo un po’ a tirarmi su dalla sedia.

Non è stato male, ad ogni modo. La vicenda è raccontata per flashback dalla vita dei personaggi. In conclusione è un film molto normale, e personalmente ne avevo voglia, dopo aver visto cose carine ma un po’ troppo strippate….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...