Il Nastro Bianco

il nastro bianco

A un paio d’anni dall’inizio della Grande Guerra, in un villaggio tedesco avvengono misteriosi fatti di sangue che snidano le tensioni striscianti di una società avvinghiata ad una morale rigorosa solo in facciata. Gli adulti del villaggio opprimono con il loro ottuso moralismo una gioventù spaesata che avverte le pulsioni represse di una generazione ossessionata dal mantenimento dello status quo.
Haneke realizza con classe e gusto sopraffino una confezione affascinante per un film forse troppo lungo e cupo, col quale rinuncia a disturbare lo spettatore accontentandosi, per una volta, di togliergli l’aria.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...